Home News Pallamano I MAGNIFICI U (1)7!
I MAGNIFICI U (1)7!

I MAGNIFICI U (1)7!

0

Una partita vinta e persa più volte fino al liberatorio 33-30 finale: questo il “mood” della sfida Under 17 fra il C.U.S. Venezia e l’imbattuto Paese, uscito frastornato dal PalaCus lagunare. All’andata, i biancogranata avevano resistito un tempo, venendo “rullati” nella ripresa; così, terminati i primi 30’ in parità (16-16), si temeva  il ricorrente calo del secondo tempo. Stavolta, invece, i ragazzi di mister Ervigi hanno aggredito i tonici avversari fin dal primo minuto, conducendo in porto il risultato, pur avendo rischiato il naufragio in almeno un paio di occasioni: la prima quando, in vantaggio di 5 goals, non sono riusciti ad “ammazzare” la partita, nonostante le “praterie” aperte nella difesa avversaria; la seconda quando, a 5’ dalla fine, i trevigiani hanno agguantato un pareggio (28-28) che, invece di rappresentare la resa, ha significato un nuovo punto di partenza per i ragazzi cussini. Tutti bravi i giocatori in maglia biancorossa e che ora si candidano ad essere protagonisti nella seconda fase del campionato; meritano, però, citazione due suggestioni: la prima riguarda Braiato che, ben interpretando il ruolo del portiere, ha saputo dare il meglio proprio, quando la squadra era in difficoltà, infondendole sicurezza; la seconda ha per protagonista il giovin SuperZ(anon) che, vittima di troppo robuste e non sanzionate attenzioni della difesa avversaria, ha dapprima sfiorato una crisi di pianto per rientrare, dopo una sosta in panchina, con il piglio dell’incredibile Hulk, piazzando alcune bordate da far male alla rete avversaria! In tutto questo, gran merito va all’allenatore, Luca Ervigi, che ha dato, alla squadra, quella convinzione necessaria per esprimersi al meglio e finalmente rispettare, magari superare, le aspettative. Il percorso è appena iniziato; bisogna ricordarsene per continuare a migliorare.

Altrettanto magnifici continuano a dimostrarsi gli Under 15 Idrobase che, dopo un rutilante 10-0 iniziale, sono stati giustamente richiamati in panchina da mister Varponi per dare spazio ad altri giocatori, tra cui molti Under 13, capaci di tenere la vittoria sullo Schio A fino alla fine (28-21). Nel prossimo turno, sarà un’altra squadra scledense ad affrontare i biancogranata in un match dall’esito scontato, prologo però  alla “madre di tutte le partite”, almeno per questa stagione: quella del 10 Marzo in casa del Malo, decisiva per la vittoria nel girone.

Di magnifici in magnifici si arriva agli Under 13 a trazione “mista rosazzurra”, vincitori del concentramento a Venezia con Oderzo e Jolly Campoformido. Se cussini/e “veneziani/e” hanno dimostrato il loro valore, la vera sorpresa sono stati i cussini “mestrini” che, dopo aver perso di una sola rete le prime due sfide, hanno impattato il derby con i compagni di club. Buono il lavoro che gli istruttori Alberto Ervigi e Beatrice Zennaro stanno svolgendo, sia in Centro Storico che in Terraferma, con la supervisione di “Popo” Veghin, la cui esperienza è un vero lusso per il vivaio biancogranata.